Accademia Internazionale Calcio

Scarica l'App per la migliore esperienza su mobile e ricevi tutti gli aggiornamenti!

Scarica

17

Ott

Intervista Dottoressa Pisano

La Dottoressa Pisano entra ufficialmente nello staff di Accademia Internazionale. Offrirà la sua professionalità ed esperienza per la riabilitazione e la cura dei nostri giovani calciatori. L'abbiamo intervistata per conoscere meglio le sue competenze e formazione.

 

Salve dottoressa, innanzitutto quali sono le sue esperienze pregresse e se ha già collaborato con società sportive?

Nello svolgimento della mia professione ho avuto il piacere di trattare piccole promesse del tennis e della ginnastica artistica italiana, nonché calciatori ex professionisti e runner amatoriali e non. Per scelta sino ad oggi non ho mai deciso di collaborare con un'associazione sportiva, ma ora sono alla ricerca di nuovi stimoli e questo progetto di seguire i piccoli atleti in Accademia, mi è sembrato molto interessante.

Che importanza ha la fisioterapia in questa fascia d'eta?

Occuparsi di ragazzi in questa fascia di età è fondamentale, soprattutto se si dedicano ad un'attività sportiva che sottopone a carichi intensi le loro strutture fisiche. Intervenire con uno screening per evidenziare problemi posturali, che se sottovalutati potrebbero divenire permanenti creando alterazioni a livello strutturale, è la cosa più intelligente in questa fase di crescita. Prevenire invece che curare è sicuramente ciò che ci proponiamo di fare.

In questi primi mesi di esperienza, quali principali problematiche ha potuto constatare? E qual è invece la sua iniziale impressione?

Con queste visite ad esempio alcuni ragazzi che non manifestavano sintomi particolari sono venuti a conoscenza di difetti strutturali a carico della schiena, arti inferiori, piedi eccc., problemi che ignoravano completamente.Inoltre, con questo progetto, laddove vi fossero manifestazioni già evidenti di una patologia in atto, viene data ai piccoli atleti la possibilità di avere un supporto professionale direttamente in Accademia. Ciò che è emerso in questo primo periodo di collaborazione, è sicuramente la conferma che fosse necessario istituire un servizio di questo tipo che potesse aiutare i genitori nella gestione delle problematiche fisiche che l’attività sportiva può fare insorgere. Questo risultato è di grande soddisfazione per Accademia che da sempre tiene alla cura dei propri ragazzi. Personalmente la possibilità di fare la differenza nello sviluppo motorio e psicofisico di un ragazzo/atleta è una gratificazione immensa sia dal punto di vista professionale che umano.