Accademia Internazionale Calcio

Scarica l'App per la migliore esperienza su mobile e ricevi tutti gli aggiornamenti!

Scarica

22

Giu

UN GRANDE RITORNO IN ACCADEMIA INTERNAZIONALE CALCIO

La prossima stagione farà il suo ritorno in società un nome storico legato ai nostri colori; Giuseppe Chieppa, ex secondo allenatore e preparatore atletico degli Allievi 92 Campioni d’Italia, siederà sulla panchina degli Allievi Fascia B 2001!!!

Dopo la fantastica esperienza al fianco di Beppe Bergomi che li ha visti guidare i nostri Allievi allo SCUDETTO, Mister Chieppa ha deciso di rimettersi in gioco all’interno della nostra società ed è molto impaziente di cominciare!

Come sempre non mancherà la presenza a qualche allenamento di Bergomi, con il quale Chieppa collabora da diversi anni; abbiamo raggiunto il nuovo Mister per fargli qualche domanda.

 

Mister un grande ritorno il suo nella nostra società visti i fantastici risultati ottenuti qualche anno fa con gli Allievi ’92: come ricorda quella stagione?

Ricordo ogni momento di quella stagione come fosse ieri; sono stati dei mesi ricchi di soddisfazioni nei quali i ragazzi miglioravano giorno dopo giorno arrivando a coronare infine il sogno di diventare CAMPIONI D’ITALIA. Il gruppo era molto unito e insieme a Bergomi lavoravamo molto duro affinchè i ragazzi potessero migliorarsi tanto sia dal punto di vista sportivo che dal punto di vista umano.

Probabilmente quella stagione è stata la migliore per me come Allenatore, nonostante poi sia arrivato un titolo importante anche all’Atalanta, perché quando dopo diversi anni ricevi ancora chiamate dai ragazzi o dai loro genitori vuol dire che è stato fatto qualcosa di molto bello.

 

Quali sono state le sue esperienze calcistiche dopo l’Accademia Internazionale Calcio?

Dopo aver lasciato l’Accademia IC ho fatto due anni al Monza e poi altri due anni all’ Atalanta sempre affiancando Bergomi sulla panchina e poi una stagione al Como, il tutto sempre nell’ambito del calcio giovanile. Nelle ultime due stagioni ho collaborato con il Manara e l’Arcadia come allenatore degli Allievi e come Direttore Tecnico.

 

La sua collaborazione con Beppe Bergomi è molto forte; com’è lavorare al fianco di un campione di questo sport?

Lavorare con Beppe è fantastico e tra noi c’è grande affiatamento e sincronia; lui oltre ad essere un maestro vero e proprio di questo sport, instaura con i ragazzi delle relazioni umane davvero forti. Dico sempre che uno come Bergomi andrebbe clonato per il bene del calcio giovanile e poter collaborare con lui è un onore. Sono fiero che dopo tutti questi anni insieme possiamo definirci prima amici che Mister della stessa squadra.

Ovviamente anche in questo nuovo progetto non mancherà la sua presenza, visto che si è già dato disponibile per venire ad alcuni allenamenti; questo sarà molto gratificante per i ragazzi poichè avranno la possibilità di ricevere consigli e indicazioni da uno dei più grandi di sempre.

 

Quali sono i suoi obiettivi per la prossima stagione?

 Gli obiettivi sono in linea con quella che è la società; essendo una delle migliori gli obiettivi sono i massimi prefissabili. Proveremo a fare il massimo per la crescita sportiva e umana di tutti i ragazzi, consapevoli che il lavoro porterà degli ottimi risultati. Il progetto che mi è stato proposto è sicuramente molto stimolante.

 

A cura di Riccardo D'Acunto