Accademia Internazionale Calcio

Scarica l'App per la migliore esperienza su mobile e ricevi tutti gli aggiornamenti!

Scarica

05

Ott

Agonistica, il borsino del fine settimana!

Under 17: Seguro - Accademia IC: 2-2

Marcatori: Borla, Gatti

Una gara dai due volti quella giocata dall’Accademia 2004 sul campo del Seguro. Un primo tempo molto difficile, con la squadra di casa che si è portata avanti di due gol. Il vantaggio è arrivato da calcio d’angolo mentre il raddoppio dagli undici metri. Nella ripresa a dare una scossa alla squadra ci ha pensato Gatti. Un ingresso esaltato anche da mister Gazzola: «Il suo inserimento ha portato molta dinamicità e vivacità». L’Accademia ha letteralmente cambiato atteggiamento, mettendo in campo maggior temperamento. Una reazione che ha portato i risultati sperati. Ad inizio ripresa Cannazza ha premiato lo splendido taglio di Borla, con l’attaccante che ha trovato il gol del 2-1. Ci ha pensato poi Gatti a chiudere la rimonta con il definitivo gol del pareggio. Nel finale l’Accademia ha provato anche a vincerla non riuscendo però a trovare la zampata decisiva. Comunque soddisfatto a fine gara mister Gazzola: «Mi porto a casa il bicchiere mezzo pieno: ottima rimonta in un campo difficile giocando un secondo tempo da squadra vera. Ripartiamo da qui cercando di aggiungere altra consapevolezza nei nostri mezzi per rimetterci subito in carreggiata». Anche perché giovedì è già tempo di tornare in campo contro l’Accademia Bustese: non sarà facile, ma l’Accademia è pronta.

 

Under 16: Accademia IC - Seguro: 1-0

Marcatore: Casagrande

Prima vittoria sia stagionale sia casalinga per la 2005 di mister Bergomi e mister Chieppa. Nell’anticipo di venerdì sera, sotto un diluvio torrenziale, i ragazzi hanno tirato fuori una prestazione incredibile per voglia, applicazione e determinazione che li ha condotti ad una vittoria tanto sudata quanto cercata. In una gara senza troppe occasioni da rete serviva un episodio a sbloccarla. A questo proposito ci ha pensato Casagrande. Entrato dalla panchina, il bomber ha sfruttato al meglio un’occasione trovando la rete da tre punti. Così mister Bergomi: «Io dico sempre che i ragazzi che entrano cambiano la partita. Casagrande è entrato molto bene, lui è un giocatore scaltro e su quella giocata ha risolto la gara». Una prestazione quindi che regala tanto morale in vista del proseguo del campionato dopo il risultato sfortunato contro la Masseroni. A fine gara anche mister Bergomi si è detto molto soddisfatto, sottolineando in particolare un aspetto: «L’attenzione difensiva è stata eccellente, contro la Masseroni siamo stati disordinati mentre contro il Seguro c’è stata molta più attenzione». Tre punti importantissimi quindi per un’Accademia che non vuole più saperne di fermarsi. Prossima fermata: giovedì, contro la Castellanzese in casa.

 

Under 15: Masseroni - Accademia IC: 2-2

Marcatori: Diaferio, Calia

Pareggio in rimonta per i 2006 di mister Tonani sul difficile campo della Masseroni. Buonissimo l’impatto alla partita da parte dei nerazzurri che chiudono legittimamente in vantaggio un primo tempo di controllo grazie al bellissimo gol di Diaferio. Ad inizio ripresa la situazione si rovescia inaspettatamente con la Masseroni che, grazie a due palle ferme, non solo riesce a pareggiare la gara ma si porta addirittura in vantaggio. L’Accademia riesce a rimanere a galla nonostante lo spavento del rigore sbagliato dai padroni di casa. È proprio la voglia di andare a cercare la rete del pareggio a premiare i ragazzi di Tonani che nel finale di partita creano diverse occasioni da gol: dal palo colpito da Sarpa al rigore del definitivo 2-2 siglato da Calia. Molto lucido e tranquillo mister Tonani nell’analisi del match: «Certo, è un risultato che non volevamo. Dobbiamo migliorare sulle palle ferme: in settimana lavoriamo tanto su questo aspetto e dobbiamo essere più bravi nel concretizzarle». Il momento non è neanche facile per quanto riguarda gli infortunati: «Speriamo di risolvere al più presto questo problema. Comunque sono molto fiducioso: piano piano stiamo recuperando tutti i tasselli e di conseguenza ad organico completo migliorerà sia il gioco sia l’intensità». Un pit stop che non cambia gli obiettivi: l’Accademia c’è e sarà protagonista.