Accademia Internazionale Calcio

Scarica l'App per la migliore esperienza su mobile e ricevi tutti gli aggiornamenti!

Scarica

10

Mag

La voce dei protagonisti: Riccardo Tosi

Questo weekend abbiamo avuto l'occasione di intervistare uno dei protagonisti dell'ultima giornata: Riccardo Tosi, portiere U16
A seguito le sue parole riguardanti il campionato, la sfida contro il Bresso ed il raggiungimento dei playoff:

Bellissima partita, vi aspettavate un match di questo tipo?
È stata una partita che non centrava nulla con la classifica, abbiamo trovato una squadra molto determinata a raggiungere il loro obbiettivo, siamo stati bravi noi a non correre rischi e a dimostrare di essere squadra

Ennesima prestazione da grande portiere, quanto ti stai allenando per offrire queste partite?
Cerco di lavorare il più possibile in settimana e mettermi sempre a disposizione del Mister

Complimenti per il raggiungimento dei playoff? Ve lo aspettavate ad inizio campionato?
Con un girone così tosto sapevamo che sarebbe stato difficile e soprattutto nel girone di ritorno abbiamo dimostrato che con tanta voglia e lavoro si può davvero puntare in alto e togliersi molte  soddisfazioni

Quanto siete felici di questo traguardo? Quanto volete la vittoria finale?
Siamo al settimo cielo, è un obbiettivo molto importante per il gruppo che volevamo da tempo. Non finisce qua infatti abbiamo dei playoff da giocare. Alla finale non ci pensiamo ancora, dobbiamo concentrarci e giocare partita dopo partita poi il resto si vedrà

Quale è, secondo te, il vostro punto di forza? Siete una bella squadra?
Abbiamo dimostrato fin dall’inizio di essere una squadra molto forte, forse inizialmente peccavamo un po’ sull’essere squadra anche perché la squadra era nuova. A oggi posso dire che il gruppo è molto unito e siamo diventati una vera e propria famiglia che si aiuta l’un l’altro.

Quando giochi, a chi ti ispiri? Ti definiresti un portiere moderno oppure uno che preferisce restare tra i pali e pararle tutte?
Da milanista non posso che ispirarmi a Mike Maignan che secondo me per la sua esplosività e la sua concretezza oltre che a un gioco con i piedi eccezionale è uno dei migliori in circolazione, mi guardo spesso i video dei suoi allenamenti e delle sue parate.
Mi piace molto parare e riuscire, attraverso  le mie parate, a trasmettere sicurezza alla squadra. Anche se cerco il più possibile di essere un portiere moderno perché al giorno d’oggi il portiere deve essere bravo con i piedi e parlare comandando la difesa, il mister mi stimola molto su questo.

Durante gli allenamenti quale esercizio ti piace fare di più? Quale di meno?
Durante l’allenamento con i portieri non c’è un esercizio che mi piace meno, i nostri allenamenti sono molto adrenalinici e stimolanti. Sicuramente gli esercizi dove ci buttiamo e pariamo sono più piacevoli ma mi piace tantissimo anche il lavoro in palestra il martedì.